Psicologo infantile Napoli

Psicologo infantile Napoli: Consultare uno psicologo infantile spesso è una decisione che scaturisce dal desiderio dei genitori di risolvere una situazione critica in cui si trova un bambino.

Quindi, quando il disagio psicosomatico è forte o quando i comportamenti del piccolo sono difficili da gestire è assolutamente necessario intervenire, prima che i problemi riescano a creare degli ostacoli non indifferenti ad una crescita serena.

Psicologo infantile Napoli

Non trascurare mai le manifestazioni sintomatiche espresse nel corso dell’infanzia o dell’adolescenza: approfondire il motivo del disagio vuol dire portarla alla luce e risolverla, per agevolare il percorso di una crescita armonica.

Tra le manifestazioni sintomatiche riscontrate spesso nei bambini e negli adolescenti vi è il rifiuto del cibo o, al contrario, la preferenza per determinati alimenti che divorano con voracità o che sbocconcellano lentamente.

Motivi ricorrenti

Anche la difficoltà nel dormire da solo o svegliarsi frequentemente di notte può far sospettare un disagio infantile, ma anche a scuola possono esserci campanelli d’allarme nel comportamento, nella difficoltà di socializzazione, nella mancanza di attenzione e conseguente calo del rendimento e altre somatizzazioni di natura diversa come mal di testa, mal di pancia e nausea possono destare sospetti.

I bambini possono attraversare periodi di eccessiva irritabilità ma anche di tristezza e la loro chiusura alo mondo esterno fa scattare ovviamente la preoccupazione dei genitori.

In presenza di questi comportamenti l’intervento di uno psicologo infantile Napoli è fondamentale per trarre un’analisi del soggetto e istituire una terapia adeguata.

Dopo aver chiesto la consulenza lo psicologo infantile Napoli inizierà la terapia partendo da un colloquio iniziale con i familiari e da un’attenta analisi del bambino.

Dopo aver fatto una diagnosi proporrà un percorso in cui saranno coinvolti anche i genitori per rafforzare la fiducia nel bambino, ma in alcuni casi può anche essere coinvolta la scuola che farà da supporto al processo di stabilizzazione del piccolo.

Durante le sedute di psicoterapia il bambino troverà uno spazio per elaborare il suo disagio e affrontare al meglio i problemi.